La Residenza per artisti finlandesi

Arts Promotion Centre Finlandtkt-logo-icon

 

 

La Città dei Sassi, dal 1 agosto del 2012 al 1 agosto 2016 è stata sede di una Residenza per Artisti Finlandesi, giunti nel nostro territorio per seguire percorsi conoscitivi della cultura e della realtà lucana.

Un progetto di interazione e scambio culturale reso possibile grazie alla preziosa collaborazione della “Fondazione Sassi” di Matera nella persona del suo Presidente, il Dott. Mario Salerno.

Nel 2012 la “Fondazione Sassi” ha stipulato una convenzione con la Commissione artistica delle regioni finniche di Oulu e Kainuu. Con tale atto la Fondazione ha messo a disposizione per 4 anni un immobile per svolgere attività nel campo dell’arte.20151113_153337

Tale protocollo rafforza il percorso di “gemellaggio” fra la regione finnica di Oulu e la Città dei Sassi, un percorso già fortemente sostenuto dall’ex Presidente del Consiglio regionale Romeo Sarra.

L’immobile della “Fondazione Sassi”, sito a pochi metri da Casa Cava, nel Sasso Barisano, aggiunge valore a questi soggiorni, permettendo agli ospiti finlandesi di vivere nel contesto unico degli antichi rioni in tufo.

Fra gli ospiti della Residenza per Artisti Finlandesi, nel gennaio 2012, vi è stata il Premio finlandese per l’Arte 2012 Anna-Kaisa Lake che ha contribuito alla promozione delle arti circensi nel nord della Finlandia.

La docente di pianoforte e musicista, Tiina Vilmusenaho, nel febbraio dello stesso anno, ha soggiornato a Matera, dove ha intessuto durevoli contatti con il Conservatorio di musica “Egidio Romualdo Duni”. Qui ha condotto ricerche su partiture di Raffaele Gervasio e di altri musicisti italiani.

A giugno 2013 è stata ospite della Residenza la Vaskiveikot Brass Band. Fondata nel 1983, la formazione di fiati si compone di nove musicisti che eseguono in aggiunta alla musica tradizionale, musica spirituale. Direttore artistico della band è Mauri Kinnunen.

La Residenza di Matera ha ospitato, in questi oltre due anni di attività, anche pittori (Jussi e Mari Jäälinoja e il Premio per l’Arte 2010 Marju Kaltila) e danzatori (Pirjo Yli-Maunula che nella Città dei Sassi ha realizzato la coreografia dello spettacolo “Scars – Breaking The Barriers of Intimacy” poi presentato a Helsinki).
Ancora: i quattro artisti che dal 1 al 10 agosto 2013 hanno allestito, nella galleria dell’artista materano Donato Rizzi, la mostra “Matera – Finlandia, incontri d’arte. Numero 1”, furono la poetessa Kaisa Halmkorona, i pittori Marianne Lukkarinen e Juho Raunio e il fumettista Mikko Jylhä.

Fra gli ospiti anche la fotografa Anni Kinnunen che, avendo vissuto durante il suo soggiorno materano la tragedia del crollo avvenuto l’11 gennaio scorso in vico Piave, ha aderito al progetto benefico “Artisti per vico Piave” donando un suo scatto per l’asta che si è svolta il 1° marzo 2014. Come la stessa Anni Kinnunen ha dichiarato nell’intervista andata in onda lo stesso giorno, per la rubrica “Il Settimanale del Tgr Basilicata”: “Matera è una città che mi ha dato molto in rapporti umani e in bellezza del paesaggio. Questa mia partecipazione, all’Asta di solidarietà per vico Piave, è il mio modo per ringraziare la città e i cittadini di Matera”.

Sebbene siano una presenza discreta nella città, gli artisti finlandesi hanno stretto a Matera importanti legami non solo con gli esponenti della cultura ma anche con i semplici residenti, con coloro che li aiutano a orientarsi nella città (nonostante le difficoltà di confronto con un idioma straniero) e che li sollecitano a prendere parte alle numerose iniziative che si sviluppano nel territorio, dai concerti, alle mostre, agli spettacoli.
Nei messaggi di saluto rivolti alla “Fondazione Sassi”, ciascuno di loro ringrazia per la calorosa ospitalità dei materani e afferma di voler fare presto ritorno nei Sassi di Matera.