Fondazione Sassi

Fondazione Sassi
via San Giovanni Vecchio n. 24/27 - 75100 Matera
TEL +39 0835 333348
EMAIL info@fondazionesassi.org

PRESENTAZIONE DEL QUARTO VOLUME DEL PROGETTO DI TRADUZIONE DEL TALMUD BABILONESE IN ITALIANO, QIDDUSHÌN: “TECNOLOGIA IN FAVORE DEL DIALOGO MULTICULTURALE”


18 Novembre, 2019

Giovedì 28 novembre p.v., alle ore 10.30, presso la Fondazione Sassi, si terrà l’evento di presentazione del trattato del Talmud Babilonese in italiano “Qiddushìn”. Il volume sarà presentato in un incontro dove parteciperà la Direttrice del Progetto Talmud, la Professoressa Clelia Piperno, la dott.ssa Chiara Lorentini, responsabile degli eventi e il dott. David Dattilo, Senior Operation Engineering.

L’evento rientra nella natura istituzionale del Progetto dichiara la direttrice Clelia Piperno “L’appoggio delle istituzioni coinvolte hanno reso possibile qualcosa che nella storia non era mia stata fatta. L’Italia infatti è il primo paese al mondo ad aver finanziato la traduzione integrale del testo più rappresentativo per la religione ebraica, dimostrando ancora una volta l’attenzione che viene posta a processi di inclusione di minoranze attraverso tecnologie all’avanguardia per lo sviluppo di progetti culturali applicati alla traduzione di testi complessi. Questo 4° volume edito è un traguardo importante e ha permesso al nostro software, basato sulla traduzione semantica, di raggiungere il ragguardevole risultato di una traduzione automatizzata corretta al 82%, questo ci permette già ora di affrontare con maggiore rapidità la traduzione dei prossimi volumi. Un successo del genio italiano unico al mondo”.

Il Progetto Traduzione Talmud Babilonese ha come obiettivo la traduzione digitalizzata in lingua italiana del Talmud, testo fondamentale della cultura ebraica, non solo in campo religioso ma in ogni aspetto della conoscenza umana: dalla giurisprudenza alla scienza, dalla filosofia alla vita quotidiana.

Il Progetto di Traduzione del Talmud è anche innovazione. Grazie alla collaborazione con l’Istituto di Linguistica Computazionale del CNR, infatti, è stato appositamente sviluppato e riconosciuto come eccellenza nel mondo, un software denominato “TRADUCO”, strumento innovativo in grado di rappresentare una piattaforma ideale per la traduzione di testi antichi di ogni natura.

Il primo volume, “Rosh Hashanah”, è stato realizzato nel 2016 ed è stato consegnato al Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, e al Presidente Israeliano, Reuben Rivlin.

Nel corso degli anni sono stati donati tutti volumi fin qui editi al Presidente Mattarella che ha voluto esprimere la sua vicinanza e gratitudine al Progetto di Traduzione definendolo una delle eccellenze della ricerca italiana.

Nel gennaio 2018 durante la Conferenza Internazionale di Roma sul tema della Responsabilità di Stati, Istituzioni e Individui nella lotta all’Antisemitismo nell’area OSCE tenutasi al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Progetto Talmud è stato definito il miglio progetto di contro-narrazione alla nascita dei fenomeni di antisemitismo.

Nel settembre del 2018 il Progetto Talmud è stato presentato durante la 73° UNGA in un side event dal titolo “Innovation and technology foster inclusion and intercultural dialogue: the Talmud Project”.

La pubblicazione dei volumi prodotti dal Progetto Traduzione Talmud Babilonese è curata da “La Giuntina”, specializzata in cultura ebraica e fondata nel 1980 da Daniel Schulim.